Seguici su CarServer Twitter CarServer Twitter CarServer Twitter
AREA RISERVATA
CLIENTI
PARTNER
OPERATORI
Accedi
IL MONDO
CAR SERVER

NEWS ED EVENTI

Consulta le ultime novità dal mondo Car Server e rimani sempre aggiornato sui nostri eventi.

Tecnologia e Automobili
pubblicato il 10/07/2017


Sperimentazione e ricerca per la mobilità del futuro

La Germania è pronta, almeno dal punto di vista legislativo: Berlino ha recentemente approvato la prima legge al mondo che regola la circolazione delle auto senza pilota, con automobilista sul sedile del guidatore in grado di intervenire in caso di pericolo. La normativa arriva in anticipo rispetto alla reale proposta delle case automobilistiche con l’intento di favorire la sperimentazione e incentivare la ricerca.

E gli automobilisti italiani? Lo studio Auto-Matica realizzato dalla Fondazione ACI-Filippo Caracciolo ci dice che solo il 48% degli italiani sarebbe disponibile a testare un’automobile senza conducente, mentre il 25% non ci salirebbe mai.

In realtà, da quanto emerge anche dal rapporto Bosch Connected Car Effect 2025 e dall’Istituto di ricerca Prognos, i vantaggi che deriverebbero dalla totale autonomia e connessione delle auto sono numerosi. Lo studio prende in esame soltanto Cina, Germania e Stati Uniti ma le cifre sono eloquenti. Le nuove tecnologie, che prevedono ampia diffusione entro il 2025, dovrebbero dotare auto e veicoli in genere di sistemi di assistenza connessi in rete, come la guida a elevato grado di autonomia e sistemi di assistenza alla frenata di emergenza, e comportare conseguenze importanti sul piano dell’economia globale. Si parla di un risparmio economico di circa 200 miliardi di euro in spesa sociale per incidenti stradali con 360 mila feriti in meno e circa 11 mila persone che potrebbero essere salvate, 50 miliardi di euro di risparmio sui  consumi di carburante, riduzione dei danni ai veicoli per 4,43 miliardi di euro, vantaggi ambientali con una riduzione delle emissioni di CO2 per circa 400 mila tonnellate.

Per una mobilità non solo più smart ma anche più consapevole, più green e più sostenibile.