Seguici su CarServer Twitter CarServer Twitter CarServer Twitter
AREA RISERVATA
CLIENTI
PARTNER
OPERATORI
Accedi
IL MONDO
CAR SERVER

NEWS ED EVENTI

Consulta le ultime novità dal mondo Car Server e rimani sempre aggiornato sui nostri eventi.

Sempre più vicini agli obiettivi del 2020
pubblicato il 11/06/2018


​Lo scorso 25 maggio si è riunita a Reggio Emilia, sotto la presidenza di Pasquale Versace, l’assemblea dei soci di Car Server. In agenda l’approvazione del bilancio di esercizio 2017 che ha chiuso con un utile di esercizio di 13 milioni e 771 mila euro, contro gli 8 milioni e 578 mila euro del 2016, e un incremento a doppia cifra del 60,5%.  L’utile operativo 2017 è di 25 milioni e 182 mila euro, contro i 23 milioni e 489 mila euro del 2016, in aumento del 7,2%.

“L’esercizio 2017 – ha commentato Giovanni Orlandini, Amministratore Delegato di Car Server S.p.A. – ha evidenziato tassi di crescita della società significativamente superiori al piano poliennale previsto e approvato: da una previsione di crescita del 4,7% ci siamo assestati all’11%. In generale in Europa le flotte delle principali società di noleggio a lungo termine nel 2016 sono cresciute intorno all’8%, con punte per i migliori performers vicino al 10%. In Italia, grazie anche ai sostegni agli investimenti, la crescita è stata attorno all’11%. La nostra società, in questo contesto economico, ha registrato una crescita del 33%, rispetto all’esercizio 2016, con oltre 12 mila nuove immatricolazioni che collocano Car Server al sesto posto tra i noleggiatori in Italia. I contratti di noleggio attivi, con una previsione di aumento del 10% rispetto al precedente esercizio, hanno registrato invece un aumento del 24%, con il conseguente aumento della flotta di veicoli circolanti del 20%”.

Grazie ai risultati raggiunti con largo anticipo rispetto a quanto previsto dal Piano Poliennale 2017-2020, nel primo trimestre del 2018 la società ha quindi approvato un nuovo Piano che prevede per il corrente esercizio un incremento degli investimenti del 40%. La revisione prevede un fatturato al 2020 di 400 milioni, vale a dire più 30% rispetto alle previsioni.